Naomi Campbell: ”Non mi hanno fatto entrare in un hotel perché sono nera”

0
417

La storia raccontata da Naomi Campbell durante un’intervista per Paris Match sembra incredibile. Eppure chissà quante altre persone potrebbero raccontarne una identica e altrettanto imbarazzante. Siamo nel sud della Francia, in Costa Azzurra, nei giorni in cui quel tratto di riviera è affollata di celebrità per via del Festival di Cannes, ma probabilmente potremmo essere in un qualsiasi luogo di questa Europa dalla memoria corta. Naomi Campbell e un’amica sono invitate a partecipare a un evento mondano in un hotel, ma quando si presentano all’ingresso ecco l’amara sorpresa: “Non hanno voluto far entrare né me né la mia amica per via del colore della mia pelle. Il ragazzo alla porta di ingresso ha sostenuto che il posto era al completo, ma nel frattempo faceva passare altre persone”.

Nel momento in cui non è stata riconosciuta, dunque, Naomi Campbell è diventata semplicemente una donna nera e per questo sgradita in un hotel della Costa Azzurra. Porte chiuse, direbbe qualche ministro della reception. “È per questo genere di momenti rivoltanti che continuerò a esprimermi e a farmi sentire”, ha continuato Naomi lasciando intendere che ci sia una certa ipocrisia nella diffusione di termini come diversità e inclusione oggi sulla bocca di tutti i brand e le aziende spesso più per ragioni di marketing che altro. “La parola diversità oggi è dappertutto, ma non era così quando ho iniziato. Ho sempre lottato perché le persone fossero trattate in maniera equa e non bisogna credere che sia una cosa scontata. È una sfida permanente”.

FONTE: D.Repubblica