Vincenzo Castorani, un giovane volontario della Misericordia di Grottammare in servizio a Panama per Giornata Mondiale della Gioventù

0
147

GROTTAMMARE – Anche un giovane volontario della Misericordia di Grottammare presterà servizio a Panama in occasione della Giornata Mondiale della Gioventù, iniziata nei giorni scorsi e che proseguirà fino al 27 gennaio prossimo. Vincenzo Castorani è un ingegnere di 27 anni che non ci ha pensato due volte prima di dare la sua disponibilità nel prestare aiuto, insieme ad altri volontari delle Misericordie d’Italia, ai soccorritori panamensi che in questi giorni dovranno essere pronti ad affrontare ogni evenienza considerando la folla di giovani, accorsa da ogni parte del mondo, per ascoltare le parole di Papa Francesco, partito ieri da Roma per raggiungere appunto Panama. «Si tratta di un’esperienza assolutamente da vivere e che non ha eguali – fa sapere il giovane volontario –. Sicuramente sarà un ulteriore tassello di crescita personale». Partito sabato scorso Vincenzo Castorani resterà a Panama fino alla fine del mese. I Volontari delle Misericordie italiane, grazie ad un accordo sottoscritto con le autorità vaticane, sono stati chiamati ad affiancarsi ai bomberos, soccorritori del luogo, e svolgeranno un’azione di supporto nell’ambito sanitario e nella defibrillazione precoce.

«Quando i nostri volontari sono arrivati a Panama pochi giorni fa sono stati accolti con molto entusiasmo e stima dai soccorritori del luogo – commenta Alessandro Speca Governatore della Misericordia di Grottammare e presidente della Conferenza interregionale Misericordie Marche, Abruzzo e Molise -. Anche perché i bomberos hanno un modello formativo non completo come può essere quello nostro, ad esempio non comprende la defibrillazione precoce». La partecipazione alla Giornata Mondiale della Gioventù resterà dunque un’esperienza senza dubbio indelebile nella storia del Movimento di Volontariato delle Misericordie e nei cuori dei volontari. Come nel caso del giovane ingegnere meccanico che terminato il suo dottorato all’Università di Ancona, e prima di iniziare un nuovo lavoro, rappresenterà la Conferenza Interregionale delle Misericordie di Abruzzo Marche Molise in un evento mondiale tenendo alto il nome del territorio macro regionale con il suo impegno e con l’entusiasmo che lo contraddistingue. Da oltre sei anni, infatti, Castorani fa parte del gruppo di volontari della Misericordia di Grottammare. Una realtà alla quale si è avvicinato seguendo un corso gratuito di educazione al primo soccorso, organizzato dalla stessa associazione, dopodiché si è iscritto. «Vincenzo è un giovane soccorritore molto valido tanto da essere poi diventato lui stesso un formatore per quanto riguarda la defibrillazione precoce – aggiunge Speca -. E’ partito per questa missione con molto entusiasmo ed aspettative. Sicuramente si tratta di un’esperienza unica, considerando che eventi così grandi nel nostro territorio ce ne sono pochi. Certo è che proprio per questo potrebbe essere estenuante e faticosa, ma Vincenzo non vedeva comunque l’ora di partire».

I posti disponibili per i volontari delle Misericordie di Marche, Abruzzo e Molise erano soltanto due, ma Castorani aveva tutti i requisiti richiesti e soprattutto tanta voglia di mettersi a disposizione del prossimo. «Le associazioni come la nostra – conclude Speca – hanno bisogno di giovani volontari come lui per andare avanti, essere in grado di far fronte a qualsiasi emergenza e dunque per crescere ulteriormente».

FONTE CORRIERE ADRIATICO

LEAVE A REPLY