Università, la Sapienza di Roma è il miglior ateneo italiano secondo la classifica Arwu

0
74

Sorpresa a Ferragosto per la Sapienza, che in base alla classifica internazionale Academic Ranking of World Universities 2019 (Arwu) di Shangai è il migliore ateneo italiano. Gli indicatori della classifica della ShanghaiRanking Consultancy, l’organizzazione indipendente di ricerca sull’istruzione superiore, si basano sui premi Nobel e sulle Medaglie Fields di ex studenti o di ricercatori, sul numero di ricercatori altamente citati, le pubblicazioni su “Nature & Science”, sulle citazioni di pubblicazioni scientifiche e tecnologico-sociali, sulla produttività dei docenti.

In base a questi parametri, secondo la classifica che presenta le mille migliori università (500 fino allo scorso anno) a livello mondiale, la Sapienza si piazza al primo posto dei top atenei del Belpaese. Non solo: è al 153° posto nella classifica generale. Una posizione di enorme prestigio, secondo il rettore Eugenio Gaudio: “Questo accade – spiega – nonostante molti dei nostri competitor partano da condizioni diverse, come nel caso degli atenei anglosassoni, che hanno finanziamenti di gran lunga superiori a quelli delle università italiane”.

Questa classifica fa seguito a un’altra del ranking Arwu, che era però suddivisa per discipline. Pubblicata lo scorso giugno, si era occupata di valutare gli ambiti di Scienze naturali, Scienze della vita, Ingegneria, Scienze mediche e Scienze sociali. Anche in quel caso il primo ateneo capitolino era risultato il primo a livello nazionale in molte materie, collocandosi tra le prime 50 università al mondo in quattro discipline: Automation & Control (21° posto al mondo), Aerospace Engineering (20° al mondo) Physics (28° al mondo) e Instruments Science & Technology (37° posto al mondo). Nella fascia 51-75 in Mathematics, Civil Engineering, Nursing, Medical Technology. Nella fascia 76-100 in Engineering e Statistics.

Questo primato, poi, arriva dopo la riconferma di febbraio, quando la Sapienza – secondo il Qs Ranking, uno dei più prestigiosi – è risultata essere ancora la prima università al mondo in Scienze dell’antichità. Il traguardo era stato raggiunto nel 2018.

FONTE: Roma.Repubblica