Successo di pubblico per l’inaugurazione della mostra al Museo Malacologico

0
129

CUPRA MARITTIMA – “Acquasantiere e Conchiglie dal ‘600 ad oggi” è il titolo della mostra inaugurata nei giorni scorsi presso il Museo Malacologico di Cupra Marittima e che costituisce una nuova sezione. Si tratta di allestimento permanente con oltre 250 reperti dal ‘600 ad oggi provenienti da ogni parte d’Europa. All’inaugurazione presenti, oltre ad un nutrito pubblico, il Vescovo di San Benedetto Mons. Carlo Bresciani, l’assessore regionale alla Cultura Moreno Pieroni e il sindaco di Cupra Marittima Domenico D’Annibale. A fare gli onori di casa Tiziano Cossignani, che con il fratello Vincenzo, è l’anima del Museo Malacologico rinnovato ed ampliato negli spazi espositivi per la circostanza. La giovane e valente violoncellista Lavinia Repupilli di San Severino Marche, appena undicenne, ha realizzato un gradito intervento musicale.

Il riconoscimento internazionale “Una vita per la malacologia 2018” è stato consegnato al vincitore Paolo Russo di Venezia, presidente delle Società Italiana di Malacologia. Il direttore del Museo ha presentato le ultime donazioni ed in particolare un grande volume del 1819, dedicato alla Campagna Napoleonica d’Egitto, contenente illustrazioni di conchiglie, donato da Erminio Caprotti. L’artista sambenedettese Patrizio Marcelli, che da molti anni sta portando avanti, con successi sempre crescenti, la ceramica, è presente alla mostra con una sua personale, “conchiglie e acquasantiere dal ‘600 ad oggi” costituita da 11 grandi acquasantiere realizzate dal 1985 al 2018, dove la terra cotta da povero materiale sublima in veri e propri capolavori. Presente anche l’artista torrese Crescenzo Gaglione con una preziosa acquasantiera dedicata alla Madonna di Loreto.

Sarà possibile visitare la mostra durante il mese di giugno dalle 16 alle 20 e alle 22 a luglio ed agosto.

LEAVE A REPLY