Omicidio Vannini, i legali della famiglia Ciontoli: “Hanno dovuto nascondersi, non vivono più”

0
67

I due legali della famiglia Ciontoli Andrea Miroli e Pietro Messina, in un’intervista ai microfoni di Fanpage hanno raccontato come stanno Antonio, Maria e i due figli federico e Martina, dicendo che: “hanno dovuto sparpagliarsi e nascondersi”.

Gli avvocati della famiglia di Ladispoli ritenuta responsabile della morte di Marco Vannini, il 20enne di Cerveteri ferito da un proiettile la sera del maggio del 2015, hanno spigato che: “Non vivono più, e questa è una pena aggiuntiva, non prevista da codice penale”. Poi, hanno raccontato che l’ex fidanzata di Marco, Martina, è stata licenziata due volte dal posto di lavoro perché “la seguivano e i datori hanno pensato bene di sbarazzarsene”.

https://youmedia.fanpage.it/video/aa/XGFEleSwyTJVy19S