Nuova vita per Camilla, l’asinella ferita dopo l’eruzione dello Stromboli

0
33

È riuscita a sopravvivere — nonostante le ferite riportate durante l’eruzione dello Stromboli del 3 luglio scorso — l’asinella Camilla. Per otto anni l’aniamle era stato impiegato sull’isola siciliana di Ginostra per trasportare residenti e turisti. Dopo l’incidente, Camilla è salita sul traghetto ex Ngi della Simari che l’ha portata in salvo a Lipari dove è stata curata dalla veterinaria Christine Berart.

Al porto di Sottomonastero i volontari dell’Enpa (Ente nazionale protezione animali) e di Legambiente hanno anche deciso di «adottarla», come racconta Luis Mazza, presidente di Legambiente: «Grazie al supporto di tanto bel associazionismo isolano, grazie alla società di navigazione che, comprendendo il carattere di emergenza del momento, l’ha accettata a bordo della nave Bridge regalandoci, allo sbarco, una scena da Eolie rurali anni ’50! E grazie ai tanti cuori e anime che hanno supportato in ogni modo Ginostra colpita dalla caduta di depositi dell’ultima eruzione di Stromboli. Ora verrà curata, coccolata, amata», si legge nel post su Facebook.

FONTE: Corriere