Madagascar: 1.200 morti per il morbillo

0
50
epa07369899 A nurse from township public health department displays a measles and rubella vaccine as she prepares to inject during a regular vaccinating session in Yangon, Myanmar, 14 February 2019. Myanmar has scheduled supplementary measles immunizations campaign from 17 to 28 February 2019 which will cover about 580,000 children aged between 9 months and 15 years old at seven townships in Yangon where the epidemic of measles breaks out. Myanmar public health department on 13 February 2019 announced that they found out 248 laboratory-confirmed measles cases in Yangon between 01 to 04 February 2019 which is relatively high compared to 646 laboratory-confirmed cases of measles in the whole of 2018. EPA/LYNN BO BO

E’ salito a più di 1.200 morti il bilancio dell’epidemia di morbillo che dallo scorso ottobre ha colpito il Madagascar, dove sono saliti a oltre 115.000 i contagi registrati. Si tratta del più grande focolaio nella storia del Paese, dove solo il 58% delle persone è stato vaccinato contro il virus della malattia esantematica, mentre secondo gli esperti è necessaria una copertura tra il 90% e il 95% per evitare epidemie.

Alla fine del mese scorso l’Oms ha avviato una vaccinazione di massa contro il morbillo con l’obiettivo di immunizzare 7,2 milioni di bambini dai 6 mesi ai 9 anni.

FONTE: Ansa