Jennifer Aniston, la fidanzatina d’America festeggia 50 anni, e al party spunta Brad Pitt

0
32

«Lo amerò per il resto della mia vita.» Se nel celebrare i 50 anni di Jennifer Aniston riportare questa confessione a proposito di Brad Pitt vi sembra inappropriato, forse non avete ancora saputo che sabato sera, al party per il suo compleanno, era presente anche lui. Dunque i protagonisti di una storia tra le più documentate di questo secolo ufficialmente a pochi metri di distanza dopo l’irruzione di Angelina Jolie nella loro vita, il divorzio, il divorzio di Pitt e Jolie, i meme di Jennifer che se la ride, che sposa Justin Theroux, che divorzia pure lei, e che torna single come Brad: che il servizio sanitario distribuisca subito dei defibrillatori, c’è di che restarci secchi. Se infatti vi siete risvegliati da una lunga ibernazione, a un grado opposto del glamour e fino alla nascita del marchio Brangelina Pitt e Jen sono stati i Taylor e Burton della generazione x, ma senza schiaffi presi e poi ridati. Anzi, tutto sempre molto salutare e onesto. Dalle prime uscite nel 1998 al matrimonio nel 2000 con tutto il cast di Friends tra gli invitati, fino all’epilogo sul set di Mr. & Mrs. Smith, nel 2005.

Non deve essere stato facile trovarsi nel mezzo di quella frattura, da una parte il fedifrago e dall’altra Maleficient prima ancora di interpretarla al cinema. Lei che per mezzo mondo è stata la Rachel Green di Friends, cameriera poi commessa poi interna a Ralph Lauren; sexy ma della porta accanto; con una leggera puzza sotto il naso ma simpatica; bella ma mica da farti sentire schiacciato da cotanta ultraterrenità. E infatti il Rachel cut, il taglio di capelli che inventa per lei Chris McMillan, hairstylist della serie, diventò secondo per tentativi di replica solo a quello di Farah Fawcett. A Rachel, e quindi a Jennifer, ci si poteva arrivare grazie a un paio di forbici e a una buona miscela di coloranti. Ma a Jolie invece nemmeno con la squadra di truccatori e artisti della protesi di Tale e quale Show.

Chiaro dunque da quale parte stesse la gente nel divorzio a causa di “quella là” che le basta un solo battito di ciglia per far cadere a terra un uomo, dalla sua, quella di fidanzatina senza macchia. E chiaro anche come le due volte in cui People la dichiarò donna più sexy di tutti i tempi, nessuno abbia visto in questo record una minaccia alla sua autostima. Avranno senz’altro pensato: «Jennifer, una di noi». Anche nelle ambizioni, che sembrano sempre un gradino sotto la determinazione tipica di una star con codice di avviamento postale a Bel Air. O è più una questione dello stigma di essere quella esplosa in tv e poi emigrata nel genere rom com? Eppure i successi al box office ci sono, e molti, solo che trovarne uno che abbia sfondato l’immaginario collettivo, diventando così un titolo spartiacque perché ha spostato in avanti il genere, forse nemmeno uno. Per lo meno non come, per esempio, Il matrimonio del mio migliore amico, in questi giorni sulla copertina di Entertainment Weekly con un servizio sulla reunion del cast.

E allora cos’è che la tiene sempre in seconda posizione? Seconda nella lista delle regine della commedia romantica a Julia Roberts; seconda in sex appeal alla Jolie Un film serio? L’ha fatto: Cake, nel 2014. Una nomination all’Oscar pareva cosa fatta. I grandi registi? Peter Bogdanovich l’ha diretta in Tutto può accadere a Broadway, uscito con poche copie e subito dopo su piattaforme video on demand. Circostanze e opportunità, si direbbe. Ma anche la trappola di un’aderenza tra vita e 10 anni di Rachel. E la consapevolezza che è lì, nella goffaggine di un carattere puro che piange spesso e cambia spesso i regali con qualcosa di suo gusto, il centro del suo talento. Coltivato casualmente: «Non mi sono mai vista come un’attrice, cercavo semplicemente di trovare qualcosa con cui passare le giornate», ha raccontato a InStyle. In tv Jennifer non compare dal 2010, quando girò un episodio di Cougar Town, la serie della collega di Friends Courtney Cox. Oggi, che dal cinema le star fanno a gara per finire in una mini serie perché “posso esplorare il personaggio in maniera più completa e per molto più tempo», anche lei tornerà sul piccolo schermo con Top of the morning, che sul canale streaming di Apple di prossima inaugurazione racconterà il dietro le quinte di un show di notizie del mattino.

Al suo fianco Reese Witherspoon, che in Friends interpretava saltuariamente la sorella di Rachel. Amatissima come non mai, le foto degli arrivi per i suoi 50 anni mostrano tre quarti di Hollywood accorsi a festeggiarla. Incluso Brad, appunto. E staremo a vedere se magari usciranno come amici beccati dai paparazzi. Perché lo sono sempre rimasti, un sms ogni tanto per i complimenti a un film o una ricorrenza, dice People. Anche con Justin Theroux è così: «Siamo due migliori amici che si vorranno sempre bene”. Intanto, ex marito nella sala, Jennifer ha soffiato su mezzo secolo di candeline da single, single & fabulous!, con punto esclamativo, altro che interrogativo. Perché sembra essere tutto a posto nella vita di Jennifer. «I’m fine!» ha raccontato a Molly McNearney, moglie e produttrice del Jimmy Kimmel Live, di nuovo su InStyle: i progetti di lavoro sono tanti, anche da produttrice, la famiglia di amici è sempre più larga, i capelli “chiacchierati” come un tempo. E a 50 anni, c’è da scommetterci, l’inizio di un’altra decade in cui prediligerà il corto, aumentando solo un po’ la manutenzione.

Jennifer Aniston, la fidanzatina d’America festeggia 50 anni, e al party spunta Brad Pitt