Innwork, dialogo con studenti e imprenditori. Appuntamento al teatro dell’Aquila

0
78

FERMO – FermHaMente, il festival della scienza di Fermo, ospiterà quest’anno INNWORK, la giornata che Il Centro di Solidarietà Marche Sud organizza in collaborazione con la Compagnia delle Opere Marche Sud nell’ambito del progetto G.O.A.L.S (Giovani – Occupazione – Orientamento – Accompagnamento – Lab – Scuola). Il progetto, selezionato dall’impresa sociale Con i Bambini di Roma nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile (secondo la disposizione di legge n. 208 del 27/12/2015, art 1 comma 392) è proposto da Il Faro Società Cooperativa Sociale di Macerata in qualità di Capofila e prevede azioni per ragazzi dagli 11 ai 17 anni, di prevenzione drop-out e disagio giovanile.

Obiettivo della giornata è aiutare i giovani a valorizzare i propri talenti e attitudini personali, migliorando le loro prospettive occupazionali future, grazie al supporto di professionisti e match sinergici fra candidati, aziende e professionisti del territorio.

Il tema di INNWORK è ‘Humachine? Scienza e Immagine nella vita del futuro’. Cosa possono avere in comune un arbitro di calcio, una azienda meccanica, una culla per bambini prematuri e una società che si occupa di Microlearning? Un doppio momento dedicato a ricerca, innovazione, futuro e lavoro in una società in cui Scienza e Immagine hanno un ruolo sempre più decisivo.

La mattinata si strutturerà, nella prima parte, in una serie di interventi da parte di relatori altamente qualificati, come Franco Amicucci (owner e founder Amicucci Formazione, Skilla.com) Michela Pietracci (Presidente Associazione Italiana Arbitri sez. Fermo), Massimiliano Di Paolo (Direttore Generale di Compagnia delle Opere Marche Sud), Sara Moccia (Postdoctoral Resarcher Vrai Vision, Robotic e Artificial Intelligence UNIVPM), Lucia Migliorelli (PHD Student Vrai, Vision, Robotic, Artificial Intelligence UNIVPM). Introdurrà i Lavori Monia Sabbatini della Cooperativa Sociale Il Faro di Macerata. Modera Roberto Fiore. Dopo i saluti Istituzionali, il dibattito tratterà l’attuale contesto lavorativo: gli interventi saranno incentrati su testimonianze e Case History di successo in grado di dare spunti concreti di riflessione.

Vero fulcro della giornata saranno però i tavoli di lavoro previsti dalle 11.00 in poi all’Hotel Astoria. I ragazzi e le classi che si saranno prenotate potranno costruire un momento di dialogo diretto con i relatori, avendo l’occasione di confrontarsi direttamente, approfondire quanto ascoltato, fare domande e parlare su come approcciarsi sul mondo del lavoro, raccontarsi e magari chiedere suggerimenti sui propri percorsi.

INNWORK è solo il primo passo di un intervento più ampio. Successivamente, infatti, i ragazzi avranno la possibilità di essere accompagnati con percorsi individuali o per piccoli gruppi per verificare se un loro sogno nel cassetto, un talento, un’attitudine può diventare una strada professionale. Attraverso il servizio ‘Hai un idea che spacca?’ (vedi form iscrizione/selezione https://forms.gle/ftvTXUHUFZWUNx4e8) potranno ottenere suggerimenti concreti per mettere in pratica le loro idee.

Innwork: Un’occasione unica per i giovani delle scuole superiori, all’interno di un modello di intervento che il festival Fermhamente e il progetto GOALS promuovono per la costruzione di una comunità educante capace di fronteggiare le problematiche giovanili e adottando approcci di “welfare comunitario”.