Il cantante Bryan Adams fa da scudo umano per proteggere una balena dai cacciatori

0
21

«Sono stato testimone di alcuni motoscafi che rincorrevano una balena. Diverse barche che le giravano intorno, cercando di farle del male. L’ho visto… e sono uscito sulla mia tavola da paddle, mettendomi tra la balena e i cacciatori». A raccontare questo gesto eroico e di grande amore per gli animali è Bryan Adams, 59 anni, è un cantautore e musicista canadese che nella sua carriera ha venduto oltre 65 milioni dischi .

Una selezione dei migliori articoli della settimana. Ti presentiamo Top10
Il tutto è capitato mentre l’artista si trovava in vacanza sull’isola Musiquè, un atollo privato inserito nell’arcipelago delle Piccole Antille, nel Mare dei Caraibi. E quando ha visto il cetaceo in pericolo ha deciso di intervenire: «Ero lì in missione pacifica. Il mare era grosso. Tutto poteva andare storno in un momento. Ma la balena è stata accanto a me e poi è sparita».

Un vero e proprio scudo umano che ha salvato la vita all’animale. Un gesto eroico, ma che non deve far stupire visto lo spirito animalista di Adams: nel corso degli anni si è occupato anche del lavoro di conservazione di quell’area protetta, diventando il presidente del St Vincent and the Grenadines Environment Fund.

Inoltre il cantante è vegano da quando aveva 29 anni e combatte da tempo per la difesa dei diritti degli animali, scrivendo libri e cercando di sensibilizzare il più possibile il suo pubblico su questo tema a lui molto caro.

FONTE: LaStampa