“Cercasi addetto stampa senza difetti fisici”. Il bando del Teatro San Carlo nella bufera

0
30

“Cercasi addetto stampa senza difetti o imperfezioni fisiche” e il bando del Teatro San Carlo di Napoli fa discutere. Nell’avviso di ricerca “per l’eventuale assunzione a tempo indeterminato nel ruolo di Addetto stampa, assistente alla comunicazione ed edizioni” ai candidati, oltre all’idoneità fisica, viene richiesto anche di “essere esenti da difetti o imperfezioni che possano limitare il pieno e incondizionato espletamento delle mansioni previste”. L’annuncio è stato pubblicato sul sito istituzionale del Massimo.

Come riporta il Corriere della Sera, il requisito, citato alla lettera C dell’articolo 1 del bando, ha scatenato aspre polemiche.

Questo è bastato per far muovere i rappresentanti del Sindacato unitario dei giornalisti della Campania. Con una lettera articolata in sei punti, il segretario del Sugc, Claudio Silvestri, ha scritto alla sovrintendente del San Carlo, Rosanna Purchia, evidenziando gli errori rilevati nell’avviso pubblico, ritenuti talmente gravi da richiederne l’immediato ritiro. Oltre l’esenzione “da difetti o imperfezioni” è anche richiesta l’iscrizione a un fantomatico “albo dei giornalisti pubblicisti” che di fatto non esiste.

Claudio Silvestri ha aggiunto:

“Il bando è inaccettabile […] Siamo all’eugenetica? Al San Carlo cercano un giornalista di razza ariana o dalle fattezze di Roberto Bolle? Che fine ha fatto la Costituzione che vieta le discriminazioni perché ‘tutti i cittadini hanno pari dignità sociale, senza distinzione di condizioni personali’?”.

Intanto la sovrintendente del Teatro San Carlo, Rosanna Purchia, ha fatto sapere:

”Sono fuori Napoli domani sarò di ritorno in città e verificherò quanto mi sta dicendo. Se c’è stato qualche errore nel bando chiederemo scusa e provvederemo a correre ai ripari. Se ci sono state delle imperfezioni le correggeremo, solo chi non lavora non sbaglia. Se abbiamo leso diritti costituzionali e pari opportunità ammetteremo l’errore e torneremo indietro” […] La sovrintendente fa sapere di voler incontrare Silvestri forse già in giornata e successivamente di voler fornire altri chiarimenti.

FONTE: HuffingtonPost