Bovisa drive-in: Milano come gli USA Anni 50

0
51

Se ci fosse la brillantina, dell’atmosfera americana Anni 50 non mancherebbe proprio nulla. D’altra parte, si sa, le mode fanno solo dei grandi giri ma poi tornano (quasi) sempre. Questa è la volta del cinema drive-in, che illuminerà le serate dello storico quartiere Bovisa, in un’area di diecimila metri quadri in via Lambruschini 33, dal 14 giugno fino ad Halloween, per una decina di weekend.

I pop corn caldi, lo zucchero filato, una pellicola cult: dal venerdì alla domenica, il copione è lo stesso delle favolose serate di quel dì. Arrivi, parcheggi (20 euro a macchina per un massimo di 50 auto), ordini dal finestrino e ti metti comodo in attesa che uno di quei film che non tramontano mai inizi (questa volta con le tecnologie di ultima generazione): da Grease a Le Iene di Tarantino, passando per The Blues Brothers di John Landis e Flashdance, fino a La febbre del sabato sera. La rassegna cinematografica sarà pubblicata di volta in volta sul sito di Bovisa drive-in e ciascuno potrà decidere se ascoltare il film in lingua originale o doppiato. A chi preferisse stare all’aria aperta, verrà data una sdraio. Una volta finito il film, il divertimento va avanti fino a tarda notte. Animeranno le serate estive di Milano. Dj set, street food, area bar, giochi in stile luna-park.

L’iniziativa è nata dai ragazzi di Makers Hub e Re.rurban studio, che hanno vinto il bando del Comune di Milano, FabriQ, volto alla valorizzazione delle periferie. Così insieme a We Are You e Match Up, agenzie di PR ed eventi milanese, hanno messo in piedi un mix tra vintage, innovazione tecnologica e divertimento. «Preferisco parlare di rilancio e non di riqualificazione – racconta Pablo Liaci, uno dei creatori del progetto – perché riqualificazione è un termine troppo impegnativo, mentre invece parliamo di un drive-in, di una cosa leggere e divertente, ed è proprio qui che sta la stranezza del progetto. Di progettoni strutturati e ambiziosi ne abbiamo visti tanti, ma il problema di queste iniziative è che poi quando finiscono i soldi del bando il progetto non cammina sulle sue gambe e finisce per chiudere».

dove: via R. Lambruschini, 33 – Milano
quando: dal 14 giugno fino a fine ottobre
bovisadrivein.it

FONTE: living.Corriere