Albero vero per 80mila famiglie marchigiane

0
400

Sono 80mila le famiglie marchigiane che acquisteranno per Natale un albero vero che sarà addobbato nelle case o nei giardini a partire proprio dal ponte dell’Immacolata secondo tradizione. E’ quanto emerge dall’indagine Coldiretti/Ixe’ diffusa in occasione del Mercato di Campagna Amica, ad Ancona, che fino a domenica porterà in Piazza Pertini il meglio delle eccellenze agroalimentari assieme ai prodotti delle aziende terremotate, agli addobbi per le feste e alle prelibatezze allo stoccafisso. L’iniziativa è promossa da Coldiretti Marche, Campagna Amica e Ordine dei cultori della cucina di mare – Re Stocco, in collaborazione con Comune di Ancona, Confartigianato Marche e Camera di Commercio di Ancona. Un’occasione anche per acquistare i tradizionali alberi di natale, che nel corso degli anni si sono rimpiccioliti di quasi mezzo metro a causa del minor spazio disponibile nelle case. Ma al mercato di Campagna Amica si possono trovare soprattutto i cesti natalizi da farsi confezionare sul posto acquistando i prodotti dalle aziende terremotate presenti. La giornata di esordio ha visto migliaia di presenze, con tanta attenzione per i produttori delle zone terremotate e una vera e propria caccia al cesto da regalo.

Accanto alle prelibatezze provenienti dalle zone colpite dal sisma c’è anche il meglio delle eccellenze enogastronomiche marchigiane, dai prodotti della tradizione a quelli innovativi, con la presenza di molte imprese giovani. Tra le curiosità: birra alla quinoa, panettoni e pandori alle visciole, verdure macrobiotiche, marmellate di: latte, limoni bio e miele, fragole e pepe nero, mele del papa e liquore di Borgia; miele antinfiammatorio alla curcuma e miele con acquavite di visciole; ciarimboli e mortadella agricola; succhi e polpa di carciofo di Montelupone, marmellata di carciofo; cosmetici all’olio, dopobarba al latte d’asina; liquore d’ulivo e liquore allo zafferano. Gettonatissimo anche lo stoccafisso, con gli chef di Re Stocco che ne hanno “in pentola” tre quintali assieme ad altrettanti tra patate, pomodori e odori per preparare Stoccafisso all’Anconetana, la polenta guarnita con lo stocco e i paccheri con il sugo di stoccafisso.

Tra le notizie del radiogiornale di Radio R9 on air 13.15/18.15, a cura dell’agenzia giornalistica Logos

LEAVE A REPLY